Esami SEMINALI

FERTILITA’ MASCHILE

 

Analogamente ad altri paesi industrializzati, in Italia circa il 30% delle coppie presenta problemi di infertilità

E’ infertile una coppia che non riesce a concepire nonostante regolare frequenza  (ovvero ogni 2 o 3 giorni) entro un anno di rapporti sessuali completi.

Informazioni sul concepimento

  • in più dell’80% delle coppie il concepimento avviene entro un anno se la donna ha meno di 40 anni e i rapporti sessuali sono regolari e non protetti;
  • nella metà delle coppie che non concepiscono entro il primo anno il concepimento avviene entro l’anno successivo, con un tasso complessivo di gravidanze superiore al 90%

 

 

Diagnosi di infertilità

In caso di problemi di concepimento, l’approccio deve sempre essere di coppia, perché le decisioni diagnostico-terapeutiche riguardano entrambi i partner.

Il ruolo dell’andrologo  è di individuare e correggere quelle che sono le cause che determinano non solo l’infertilità ma anche lo stato di salute dell’apparato riproduttivo dell’uomo.

Nell’uomo lo spermatozoo è  la cellula fondamentale per la sua fertilità, in quanto incontrandosi con l’ovocita femminile da origine all’embrione.

Lo studio accurato del liquido seminale (spermiogramma) e la clinica (visita andrologica con ecografia testicoli e prostata) rappresenta il primo iter diagnostico dell’andrologo nella valutazione dell’uomo in cerca di paternità.

La corretta interpretazione dei risultati dello spermiogramma (componente cellulare e liquida) ed eventualemente gli esami seminali di secondo livello aiutano l’andrologo a valutare non solo la potenziale fertilità dell’uomo ma anche lo stato di salute del suo apparato riproduttivo.

ESAMI SEMINALI

spermiogramma

Test di Capacitazione

test di frammentazione di DNA spermatico

MAR test

LEUCOSCREEN

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail