EcoColorDoppler Penieno

(ecografia dinamica del pene)

Che cos’è l’ecoColorDoppler penieno basale e dinamico

L’ecolor-doppler penieno é una tecnica di imaging ampiamente utilizzata nella diagnosi delle disfunzioni erettili, grazie la sua capacità di analizzare il flusso sanguigno penieno e di evidenziare le principali alterazioni morfologiche dell’organo. L’eco-color-doppler penieno sfrutta sonde ecografiche ad alta frequenza (7.5-13MHz) dotate di software digitale e di modulo color-doppler, che permettono di analizzare le onde riflesse dalla parete e dalla componente corpuscolata del sangue che scorre nei vasi del pene. Durante l’esame si scrutano quindi le onde sonore, senza somministrare alcun tipo di radiazione pericolose. Si hanno così delle immagini ed un tracciato che ne mostrano le condizioni dei vasi e l’aspetto morfologico del pene

Nella condizione basale con il pene in detumescenza, l’esame é di scarsa utilità.

 

É sopratutto nella fase dinamica dell’eco-color-doppler penieno che si possono acquisire notevoli informazioni sulla vascolarizzazione peniena e le strutture anatomiche dei corpi cavernosi. E inoltre in grado di studiare struttura del pene, evidenziandone eventuali alterazioni ecostrutturali sia di natura fibrosa che calcifica, come nella malattia di La Peyronie.

Quando si esegue.

L’ecocolor Doppler penieno generalmente l’esame di prima linea in caso di sospetto clinico di una disfunzione erettile su base vascolare, ad esempio in pazienti affetti da aterosclerosi, diabete, ipertensione o con altri fattori di rischio cardiovascolare. L’andrologo può proporre al paziente questo tipo di esame quando ipotizza un DE di natura organica (vascolare od anatomica).

Come si svolge.

L’esame viene eseguito in ambiente tranquillo e privo di interferenze ambientali allo scopo di ridurre al minimo la componente emotiva che potrebbe alterare il risultato dell’esame. Durante l’ecocolor Doppler penieno il paziente viene normalmente studiato in decubito supino (sdraiato a pancia in su) con il pene appoggiato alla parete anteriore dell’addome. Una sonda viene appoggiata in corrispondenza delle pene e si hanno così delle immagini ed un tracciato che ne mostrano le condizioni morfologiche e funzionali della distribuzione vasale endocavernisa. L’esame non è doloroso e l’iniezione intracavernosa di farmaci sia effettuata secondo la tecnica standardizzata. Eseguita l’iniezione si controlla con l’ecocolor Doppler il flusso penieno a 10, 20,30 minuti e oltre.

Norme di preparazione

Sono indispensabili le seguenti azioni:

  • se il paziente e in cura con farmaci anticoagulanti, è necessaria la sospensione degli stessi secondo dettami stabiliti dal medico
  • se il paziente é un fumatore, é necessario che si astenga dal fumo almeno due ore prima dell’esame
  • Non è necessaria la sospensione di un eventuale terapia cronica del paziente
  • Non è necessario il digiuno
  • Non è necessario avere la vescica piena.È consigliabile non avere nessun impegno lavorativo o extra lavorativo per un periodo di sei ore dopo l’esecuzione dell’esame

Rischi

L’unica possibile complicazione delle ecocolor Doppler penieno risiede nella comparsa di priapismo:

Un’erezione che perdura oltre il tempo di efficacia del farmaco e che può diventare doloroso. Qualora si manifesti, il preavviso può essere facilmente trattato mediante opportune terapie farmacologiche locali, come la somministrazione intracavernosa di etilefrina.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail